Maglia da calcio economica Calciomercato Bologna cedere Destro può essere un problema

Calciomercato Bologna, cedere Destro può essere un problema
La punta ha rotto con Donadoni, il club ha capito che non farà fare il salto di qualità. Va venduto, ma almeno in Italia non ha mercato
BOLOGNA – Mattia Destro non ha reso secondo le aspettative. E si è consumato uno strappo, tra il centravanti e il tecnico Donadoni. C’è però un contratto, in scadenza nel 2020, ma intanto la società pensa al futuro e sonda piste alternative, da Castillo, Lasagna, Facundo Ferreyra a Romero. Destro dal canto suo ha voglia di mettersi in gioco altrove, visto che in tre anni non ha mostrato appieno il suo valore. 2018 nuova maglia da calcio Ma ci sono anche i dieci milioni spesi tre anni fa. Oggettivamente, a fronte dell’untica certezza di un matrimonio finito, sarà difficile recuperarli: Destro al momento non li vale più. E quindi l’aspetto economico può rivelarsi una zavorra.Tanto che il Bologna ha preso in considerazione anche l’ipotesi di un prestito, magari con obbligo di riscatto al raggiungimento di certi obiettivi. Si preannuncia quindi un’estate complicata, mirata a trovare un accordo che soddisfi tutti. Realisticamente il Bologna dalla eventuale cessione di Destro non può ricavare – oggi – più di quattro-cinque milioni. Non in Italia. All’estero è diverso: quello di Destro, in mercati che hanno buona liquidità Fabbrica di abbigliamento da calcio , può essere un nome da spendere.

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

TUTTO SUL BOLOGNA

Camicie da calcio in vendita Calciomercato Bologna anche Trotta per rinforzare l’attacco

Calciomercato Bologna, anche Trotta per rinforzare l’attacco
L’attaccante classe 1992 del Sassuolo è in uscita dal club neroverde
BOLOGNA – Due giorni con il freno a mano tirato per il diesse Riccardo Bigon, ma con un occhio sempre vigile al mercato e a tutte le sue evoluzioni. Un mercato che entra in una fase nuova, per il Bologna. Fatta più di attese che di avanzate decise verso nuovi acquisti. C’è comunque un interessamento molto forte per Marcello Trotta, attaccante classe 1992 del Sassuolo, in uscita dal club neroverde e in cerca di un posto dove sbocciare definitivamente. Fabbrica di abbigliamento da calcio Il Bologna lo aveva già agganciato qualche mese fa, c’era stato un abboccamento, ma alla fine non se n’era fatto nulla. Non è un obiettivo sensibile, non è una priorità. Ma nel caso in cui in attacco dovessero uscire – come sembra – un paio di profili (in pole Petkovic e Avenatti), allora il diesse rossoblù Negozio di maglie da calcio potrebbe anche fare un tentativo.

TUTTO SUL CALCIOMERCATO